Planogram 3D display design, software per il display degli scaffali supermercati, farmacie display, progettazione scaffali farmacia, visual display

display scaffali

Display di uno scaffale

Planogram 3D consente di progettare facilmente il display di uno scaffale di un punto vendita, di un supermercato o di un ipermercato, attraverso la rappresentazione grafica della struttura espositiva e la collocazione dei prodotti sui ripiani.

Questa funzionalità del software è stata sviluppata con diversi obiettivi:
  1. fornire alle imprese di produzione, distribuzione e vendita un software di progettazione visuale semplice da utilizzare, che non richiede competenze grafiche specialistiche, ma di elevata qualità, in modo da poter industrializzare facilmente il processo di progettazione degli spazi di vendita;
  2. fornire ai responsabili marketing strumenti grafici innovativi per il category management, che consentono di valutare e migliorare l'impatto visivo degli allestimenti sul cliente o sul consumatore finale;
  3. fornire a vendor e buyer informazioni e rappresentazioni grafiche condivise sulla fornitura, come supporto ai processi di trade marketing;
  4. fornire una modalità di comunicazione efficace tra tutti gli attori della filiera in modo da creare efficienza nelle attività logistiche, di merchandising e di gestione degli assortimenti.

La disposizione dei prodotti sugli scaffali, la visibilità dei marchi, il numero di referenze, il facing e il category management, infatti, rappresentano alcuni dei fattori critici di successo nel retailing e nella grande distribuzione. Per questo motivo produttori, distributori e rivenditori investono molte delle loro energie nella ricerca del miglior package, del miglior display e nella gestione ottimale degli spazi di vendita, cercando di ottimizzare i processi di progettazione e logistica, ma attribuendo sempre grande importanza agli aspetti legati al marketing, all'immagine e alla comunicazione verso il consumatore.

Con Planogram 3D, progettare il display di uno scaffale è un’operazione facile, veloce ed intuitiva, che può essere realizzata secondo diverse modalità: una basata sull'attività manuale del progettista, o dell'operatore, che seleziona le singole referenze da posizionare sui ripiani, altre invece basate su algoritmi che allocano in modo automatico le referenze sullo scaffale secondo indicazioni fornite in input e regole stabilite a priori. Le informazioni in input possono essere fornite attraverso un file di dati o una fonte esterna, oppure possono essere espresse dall'utente stesso.

Progettazione manuale del display degli scaffali

Questa modalità consente all'utente di:
  • progettare semplicemente e in modo visuale gli scaffali, definendone la lunghezza, l’altezza, la profondità e il numero di ripiani,
  • collocare i singoli prodotti sui ripiani, accedendo al Catalogo Prodotti Virtuale precostituito, e posizionarli in modo appropriato (frontale, laterale, impilato, inclinato, appeso, etc.)
  • visualizzare in 2D o esplorare in 3D gli scaffali progettati.
progettazione display scaffali

Progettazione automatica del display di uno scaffale con rilevazione dati da altri sistemi

Questa modalità comporta l’implementazione di una procedura personalizzata che consente di progettare automaticamente gli scaffali e di collocare sui ripiani i prodotti dell’assortimento acquisendo i dati da un altro software.
In questo caso i dati acquisiti dalla fonte esterna forniscono indicazioni sui prodotti da allocare, ma anche sul tipo di scaffale da rappresentare (dimensioni e numero di ripiani) e sul posizionamento dei prodotti sui diversi ripiani.

progettazione display

Progettazione automatica del display di uno scaffale con definizione delle regole specifiche di allestimento

Questa modalità consiste nell'utilizzo di una procedura personalizzata che consente all’utente di progettare gli scaffali e di collocare in modo automatico i prodotti dell’assortimento sui ripiani secondo regole prestabilite.
Le regole per il posizionamento dei prodotti vengono definite a priori con il committente in base ai prodotti specifici, alle diverse categorie e/o in base ad una classificazione ABC dei prodotti.
L’utente potrà, in fase operativa, comporre lo scaffale fornendo indicazioni a livello macroscopico sulla posizione delle diverse tipologie di prodotti e lanciare la procedura automatica per ottenere il display dello scaffale composto secondo le indicazioni fornite e le regole predefinite. Sarà possibile ad esempio riservare uno spazio per le novità, un altro per i prodotti a più alta rotazione, un altro ancora per le promozioni e così via.

progettazione automatica configurazione scaffali

vedere anche: